Logo Primaria

Orario e calendario dei docenti

Orario e calendario dei docenti

 

A - Il “calendario di servizio degli insegnanti” non è il  “calendario scolastico degli allievi”. Tra i due calendari vi sono ovviamente della interferenze evidenti, ma non sono la stessa cosa.  Confonderli porta ad un servizio fatto su misura dei docenti e non dei ragazzi e delle loro famiglie.  Il “calendario di servizio” per i docenti è quello dell’anno solare, con il solo “congedo ordinario delle ferie di un mese più le festività soppresse” dopo di che sono a disposizione  della scuola.

 

Purtroppo è abitudine che i loro impegni siano in funzione del calendario di apertura agli studenti della scuola, come se il calendario di  un lavoratore potesse coincidere con il calendario di apertura al pubblico dell’azienda.  Nella scuola vi è pure l’aggravante che il personale scolastico può, con la maggioranza che gli spetta di legge, decidere le giornate di chiusura, che diventano  automaticamente giornate di ferie aggiuntive per il personale docente.  - Va sottolineato che attualmente gli insegnanti prestano servizio per 5 giorni alla settimana,  per 33 settimane (circa 165 giorni all’anno) , con  18/22 ore settimanali di lezione in cinque giorni, (rispetto alle 36 ore di servizio settimanale di tutti gli altri dipendenti pubblici, compresi i docenti dipendenti dalle Regioni o dai Comuni).

 

- A questo orario di servizio vanno aggiunte le 80 ore di attività collegiali  (3 ore alla settimana circa)  e il servizio per scrutini ed esami.  Tutte le rimanenti giornate   e le ore di servizio  sono lasciate alla libera decisione del singolo docente per gli adempimenti individuali: preparazione delle lezioni, correzioni degli elaborati, rapporti individuali con le famiglie,  

 

B – L’orario di servizio  annuale (art 395 del D Lgs 297 – 94) prevede

 

1. La funzione docente e' intesa come esplicazione essenziale dell'attivita' di trasmissione della cultura, di contributo alla elaborazione di essa e di impulso alla partecipazione dei giovani a tale processo e alla formazione umana e critica della loro personalita'.

 

2. I docenti delle scuole di ogni ordine e grado,  oltre a svolgere il loro normale orario di insegnamento, (18/22 ore settimanali fino a 24 di straordinario) espletano le altre attivita' connesse con la funzione docente, tenuto conto dei rapporti inerenti alla natura dell'attivita' didattica e della partecipazione al governo della comunita' scolastica.

 

 In particolare essi: a) curano il proprio aggiornamento culturale e professionale, anche nel quadro delle iniziative promosse dai competenti organi;
b) partecipano alle riunioni degli organi collegiali di cui fanno parte;
c) partecipano alla realizzazione delle iniziative educative della scuola, deliberate dai competenti organi;
d) curano i rapporti con i genitori degli alunni delle rispettive classi;
e) partecipano ai lavori delle commissioni di esame e di concorso i cui siano stati nominati componenti.

 

-  Art. 42 del CCNL 1995 prevede le attività funzionali all’insegnamento di cui: - gli adempimenti individuali: preparazione delle lezioni, correzioni degli elaborati, rapporti individuali con le famiglie,  - attività collegiali: 40 ore per la partecipazione al collegio docenti , informazione alle famiglie trimestrali, e 40 ore per la partecipazione ai consigli di classe di docenti per la programmazione interdisciplinare e con i genitori (per un totale di 80 ore annuali.

 

 C – Gli adempimenti dei docenti:  - le lezioni curricolari sulla base del calendario regionale (dal 12 settembre all’8 giugno, oppure  dal 1 settembre) e del numero di ore per ogni disciplina definito dalle normative.  Le lezioni settimanali (18/22 ore) vanno svolte in almeno 5 giorni settimanali.

 

L’organizzazione flessibile dell’orario prevede anche che si possano svolgere anche sulla base di una programmazione plurisettimanale,  

 

- le attività didattiche previste nel Piano dell’offerta Formativa, dal 1 settembre al 30 giugno oppure per le scuole aperte fino al 31 agosto e durante le vacanze di Natale e di Pasqua  - si configurano come orario di servizio in coerenza con il contratto sindacale secondo cui  “gli obblighi di lavoro del personale docente sono funzionali all’orario del servizio stabilito dal piano di attività”.

 

- Il problema dell’eventuale pagamento aggiuntivo oppure se tali attività siano obbligatorie o a libera adesione dei docenti:  rientra nella competenza di gestione amministrativa, non deve riguardare i genitori,  visto che si può ricorrere a personale esterno all’amministrazione, pagato anche con i contributi volontari degli stessi genitori.

 

 - le attività  funzionali all’insegnamento possono essere svolte dal 1 settembre al 31 agosto (con la sospensione delle sole ferie), soprattutto quelle individuali: preparazione delle lezioni, progettazione, documentazione.

 

 

 

 

Assistenza Tecnica

help deskPuoi ricevere gratuitamente un aiuto se hai problemi con il PC e il software che usi. Possiamo guidarti passo-passo sul tuo schermo mentre osservi.

Per fissare un appuntamento telefona o manda una mail ad  agelombardia<at>age.it sostituendo <at> con @

Twitter

Vai all'inizio della pagina